23012017in evidenza:

sala & contorni. DISAGI E DEGRADO NELLA “CAPITALE DELLA CULTURA”. 4

di LORENZO CRISTOFANI
Piscio, vandalismo e inquinamento acustico: cosa aspettano le istituzioni, a partire dal Sindaco e dalla Giunta, a far rispettare le regole della civile convivenza a tutti quelli che usano il centro storico?
Pistoia, la corte-favela in piazzetta S. Atto

Pistoia. La corte-favela in Piazzetta S. Atto

PISTOIA. A ridosso della Sala e del cuore pulsante della movida pistoiese, chiunque può ammirare un comparto, racchiuso da antiche vie e monumenti degni di una capitale della cultura, che condensa perfettamente e fa toccare con mano l’emergenza centro storico.

Un’emergenza certamente non solo pistoiese, tipica di tantissime città in cui la valorizzazione commerciale e la riqualificazione urbanistica sono andate fuori controllo: lasciando i centri storici preda di ogni genere di inciviltà e abbassando considerevolmente la qualità della vita.

Parliamo in particolare dei dintorni di via della Torre, la più antica strada cittadina che univa due porte della prima e scomparsa cinta muraria. Una strada di aspetto medievale, da foto, con archi e resti di antiche torri: costeggia il capitolo della cattedrale di san Zeno e si apre su piazzetta Sozzifanti.

Sulla sinistra vicolo del Duomo, vicolo del Sozomeno e vicolo dei Chierici sono diventati dei veri e propri orinatoi a cielo aperto, possibilmente con presenza di sacchetti della spazzatura, serenamente abbandonati negli angoli da anonime persone incentivate a continuare dall’assenza di controlli, telecamere e sanzioni .

Pistoia, piazzetta S. Atto ostaggio di vandali impuniti

Pistoia. Piazzetta S. Atto ostaggio di vandali impuniti

In Svizzera, ad esempio, nessuno abbandona la spazzatura per la strada e per “insegnare” la civiltà ai pistoiesi e agli italiani basterebbe attivare la raccolta puntuale dei rifiuti, cioè tracciata con microchip, e fare qualche controllo con eventuali sanzioni. La voce si spargerebbe e il senso civico tornerebbe da solo.

Sulla destra di via della Torre si vola: le case via dei Bacchettoni e piazzetta S. Atto si mostrano letteralmente ricoperte di vernice (anche qualche portone).

In compagnia di sportelli metallici dei contatori dell’acqua sfondati, scarabocchi e scritte da webeti delimitano una terra di nessuno: una volta vi si trovava la taverna Lupululà, oggi capannelli di giovani e meno giovani, sovente con la musica sparata, ti offrono gentilmente una canna se ti fermi a guardarli.

Pistoia, benvenuti in piazzetta S. Atto

Pistoia. Benvenuti in Piazzetta S. Atto

Ci troviamo  sul retro dell’ex palazzo della Provincia e attraversando uno strettissimo e folkloristico passaggio pedonale coperto sbuchiamo in piazza San Leone. La chiesa, di proprietà del Capitolo della Cattadrale, è luogo del cuore del Fai di Pistoia, il suo porticato, invece, lo è di barboni, piscioni e drogati, che tranquillamente lo usano come giaciglio.

Per i bisogni, forse per non essere disturbati, c’è un ligustro nella piazza, accanto alla torre, dove lo schifo e il lezzo rimane anche di giorno. Dulcis in fundo una “discoteca” in una stanza al piano terra suggella la mattanza dei residenti, più che esasperati, della zona.

Cosa aspettano le istituzioni, a partire dal sindaco e dalla giunta, a far rispettare le regole della civile convivenza a tutti quelli che usano il centro storico? La politica locale rimane ancora all’asilo o crede di poter iniziare a parlare dei problemi veri?Non è quella del centro un’emergenza che dovrebbe vedere attive tutte le forze dell’ordine a partire dal prefetto?

La chiesa di San Leone

Pistoia, interno della chiesa di San Leone

Pistoia, esterno della chiesa di San Leone

Pistoia, esterno della chiesa di San Leone

Pistoia, vandali in via dei Bacchettoni

Pistoia. Vandali in via dei Bacchettoni

Pistoia, collegamento tra piazza S. Leone e piazzetta S. Atto

Pistoia. Collegamento tra Piazza S. Leone e Piazzetta S. Atto

Pistoia, monnezza h24 in vicolo del Sozomeno

Pistoia. Monnezza h24 in vicolo del Sozomeno

Art nouveau sui muri di piazzetta S. Atto?

Art nouveau sui muri di Piazzetta S. Atto?

Pistoia, muri imbrattati in via dei Bacchettoni

Pistoia. Muri imbrattati in via dei Bacchettoni

Pistoia, vandali in azione in via dei Bacchettoni

Pistoia. Vandali in azione in via dei Bacchettoni

Vedi anche:

Parlane sui Social Network

Articoli correlati

Una risposta to "sala & contorni. DISAGI E DEGRADO NELLA “CAPITALE DELLA CULTURA”. 4"

  1. cittadinocomune scrive:

    E’ triste vedere Pistoia conciata così. Chi sono questi poveretti che scrivono sui muri ? Che grande non cultura. Infine mi metto anche nei panni di un turista che nell’ anno della cultura passerà di li…quella piazzetta poteva essere un gioiellino e invece…

Scrivi una risposta

Devi essere Registrato per scrivere commenti.