23012017in evidenza:

carabinieri. RACCOGLIE IL DENARO DALLE SLOT E VIENE RAPINATO

di [l/a – carabinieri]
Intorno alle 14 di oggi a Ponte Buggianese. I malviventi si erano impossessati del Doblò con cassaforte, ma non essendosene fatta consegnare la chiave non hanno potuto mettere le mani sull’incasso e hanno incendiato il mezzo
Slot machine

Slot machine

PONTE BUGGIANESE. Rapina ai danni di un incaricato della manutenzione e raccolta dei proventi delle slot machine.

Attorno alle 14 odierne, in via Bramalegno, un 54enne livornese dipendente di una società della città labronica operante nel settore della gestione e manutenzione di slot machine, era da poco uscito da un bar ove aveva proceduto al prelevamento della somma contante di 5000 euro fra banconote e monete, da alcuni apparecchi collocati nell’esercizio, depositandola in una cassaforte di cui è dotato il furgone Doblò che viene utilizzato per queste incombenze, parcheggiato nelle vicinanze.

Ma poco prima di partire è stato affrontato da due sconosciuti con accento del Sud Italia, che indossavano tute mimetiche e passamontagna, entrambi armati di pistola, i quali lo hanno fatto scendere dal mezzo costringendolo a consegnare le chiavi di accensione, il cellulare e un giubbotto che aveva riposto nell’abitacolo.

I due rapinatori, ignari del fatto che le chiavi della cassaforte erano invece rimaste al rapinato, si sono rapidamente dileguati ma, dopo circa una ventina di minuti il furgone è stato rinvenuto abbandonato ed in fiamme nel comune di Massa e Cozzile, sull’argine di un canale irriguo prospiciente via Pino.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Pistoia insieme ai militari della stazione di Ponte Buggianese, ma il mezzo è stato completamente distrutto dalle fiamme appiccate forse per rabbia dai due malviventi quando hanno realizzato che non sarebbero riusciti ad impossessarsi del danaro.

All’interno della cassaforte sono stati divorati dal calore delle fiamme circa 3000 euro in banconote e danneggiati 5000 euro in monete, parte delle quali potrebbe essere recuperata.

Non vi sono al momento indicazioni sulla tipologia del mezzo utilizzato dai due rapinatori, che potrebbero essersi giovati dell’appoggio di “basisti” del luogo, per allontanarsi dal luogo ove hanno incendiato il furgone.

Le indagini sono state avviate dai militari del Norm di Montecatini e della stazione di Ponte Buggianese.

[l/a – carabinieri]

Parlane sui Social Network

Articoli correlati

Scrivi una risposta

Devi essere Registrato per scrivere commenti.