23012017in evidenza:

bologna. «MANI SULLA SANITÀ: LA RIVOLTA»

di [INDYGROUND FILM]
Il docufilm vuole far luce su una precisa scelta politica che mette a rischio il diritto alla salute sancito dall’articolo 32 della Costituzione, dando voce a realtà resistenziali in lotta contro la chiusura e il depotenziamento di unità operative ospedaliere e di pronto soccorso. In prima nazionale sabato 14 gennaio al Teatro Galliera di Bologna, ingresso libero
La locandina del video

La locandina del film del 2014

BOLOGNA. Il collettivo Indyground Film ha il piacere di invitarvi alla prima nazionale del nuovo documentario d’inchiesta Mani sulla Sanità: la Rivolta.

Dopo quasi due anni di registrazioni (avvenute tra febbraio 2015 e settembre 2016) e la partecipazione di oltre venti operatori video, viene finalmente presentato al pubblico questo progetto che completa il lavoro iniziato con il documentario del 2014, “Mani sulla Sanità”, che vide la regia congiunta di Giuliano Bugani e Daniele Marzeddu.

L’inchiesta, condotta da Bugani, attraversa tre regioni italiane (Toscana, Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia), regioni all’avanguardia a livello mondiale nel settore sanitario, in cui è in corso uno smantellamento progressivo, da parte delle presidenze regionali guidate dal Partito Democratico, di uno dei capisaldi della società moderna del dopoguerra: la Sanità Pubblica.

Smantellamento che non riguarda solo queste tre regioni interessate dal documentario, ma tutte le regioni italiane.

Mani sulla Sanità: la Rivolta vuole far luce su una precisa scelta politica che mette a rischio il diritto alla salute sancito dall’art. 32 della Costituzione, dando voce a realtà resistenziali in lotta contro la chiusura e il depotenziamento di unità operative ospedaliere e di pronto soccorso.

Un documentario per capire quale sarà il futuro della Sanità Pubblica, che Indygroundfilm mette a disposizione di chiunque vorrà organizzare una visione pubblica.

Giuliano-Bugani

Giuliano Bugani

PROGRAMMA

Sabato 14 gennaio 2017, ore 18, prima nazionale al Teatro-Cinema Galliera in Via Matteotti 27 aBologna. Ingresso libero

SCHEDA

INDYGROUND FILM

Indyground film è un collettivo che realizza progetti audiovisivi di informazione alternativa e documentaristica sociale.

Nasce nell’ottobre 2013 da un’idea di Giuliano Bugani e Daniele Marzeddu e vede l’aggiungersi, nel 2014, di Raffaella Gamberini e Barbara De Biasi.

Indyground Film propone la diffusione online dei propri lavori, sempre prodotti in base ai principi della libera informazione e contro la censura massmediatica mainstream.

È indipendente e si sostiene grazie all’azione volontaria dei suoi aderenti e di collaborazioni con cittadini, comitati, associazioni, mirando a produrre e promuovere l’approfondimento di tematiche sociali e culturali e sostenendone la massima diffusione e condivisione.

COME ARRIVARE AL CINEMA TEATRO GALLIERA

In treno

  • Dalla Stazione Centrale di Bologna si consiglia un percorso pedonale, il Teatro infatti si trova a 5’ a piedi dal nuovo ingresso/uscita dell’alta velocità chiamata “Carracci” e a 10’ da Piazzale delle Medaglie d’oro.

In autobus

  • Linee 11, 21, 25, 27, 30, 35: le fermate denominate “Sacro Cuore” e “Tiarini” distano circa un minuto.

In auto da tangenziale/autostrada

  • Da tutti i caselli dell’autostrada seguire le indicazioni per tangenziale
  • per chi arriva dal casello Bologna-San Lazzaro si consiglia l’uscita della tangenziale 7 Fiera direzione centro
  • per chi arriva dal casello Bologna-Arcoveggio al bivio prendere la tangenziale con direzione Casalecchio, e immediatamente prendere la prima uscita, numero 6 Castelmaggiore direzione centro
  • per chi arriva dal casello Bologna-Casalecchio prendere l’uscita della tangenziale numero 5 Lame‐Tanari direzione centro.

Via Matteotti 25/27 si trova a ridosso del centro storico ma non è zona a traffico limitato. Per chi arriva in auto si consiglia il Parcheggio Bologna Salesiani-Metropark, Via Giacomo Matteotti, 5 – 40129 Bologna, distante circa 2’ dal cinema.

È possibile parcheggiare anche nelle vie adiacenti al teatro, via Jacopo Della Quercia, via Tiarini, via Donato Creti, nelle aree sosta delimitata dalle strisce blu, ricordarsi di pagare la sosta anticipatamente presso i vari parchimetri e di esporre il talloncino all’interno del proprio veicolo.

[Indyground Film]

Parlane sui Social Network

Articoli correlati

Scrivi una risposta

Devi essere Registrato per scrivere commenti.