23012017in evidenza:

arte. ALLA FONDAZIONE BCC UN DISEGNO DI LANDO LANDINI

di [FONDAZIONE BANCA VIGNOLE E MONTAGNA]
Il carboncino raffigura una donna ritratta di schiena
Il disegno a carboncino donato alla Fondazione

Il disegno a carboncino donato alla Fondazione

QUARRATA. In seguito alla fortunata mostra Lando Landini. Omaggio al mondo rurale realizzata dall’assessorato alla cultura del comune di Serravalle Pistoiese il curatore della mostra Paolo Gestri ha donato un’opera dell’artista alla Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese.

L’esposizione, realizzata per rendere omaggio ad uno dei maggiori esponenti del Novecento pistoiese, è stata allestita presso la sala consiliare del palazzo comunale di Casalguidi dal 3 al 23 dicembre grazie al contributo della Fondazione.

“Una mostra che rappresenta la nostra gente e i nostri luoghi, quelli che chiameremmo dell’anima, della campagna e delle colline” sottolinea il presidente della Fondazione Franco Benesperi.

Lando Landini

Lando Landini

“Una mostra che permette di confermare la valenza di Landini – prosegue Benesperi – anche attraverso i raffronti con le opere di altri artisti, che la storia ha già messo nei libri, attraverso una apposita sezione del catalogo, con i richiami a Piero della Francesca e Cézanne e le comparazioni con i vari De Stael, Morlotti, Morandi, Soutine, Guttuso, tutti maestri con i quali Landini ebbe rapporti personali, o quanto meno culturali, molto stretti e con i quali volle confrontarsi”.

L’opera donata alla Fondazione – un disegno a carboncino presumibilmente degli anni Cinquanta raffigurante una donna ritratta di schiena – entrerà a far parte del patrimonio della Fondazione e in linea con le finalità dell’ente, che fin dalla sua istituzione sostiene la tutela e la valorizzazione dei beni artistici del territorio, sarà messa a disposizione della cittadinanza per mostre, pubblicazioni, ricerche ed altre iniziative pubbliche, di natura culturale.

[fondazione banca vignole e montagna ]

Parlane sui Social Network

Articoli correlati

Scrivi una risposta

Devi essere Registrato per scrivere commenti.